mercoledì, settembre 05, 2007

Liars - Liars

Liars
Liars (Mute - 2007)

I Liars con la loro 4° fatica in studio, omonima, si confermano il gruppo più hype fra gli indie rockers. Quest'aria così exciting non è certo una variabile settata dalla campagna di marketing della Mute.

Nati artisticamente nel 2000, a New York, i Liars sono una creature di Angus Andrew (voce e chitarra) e Aaron Hemphill (chitarra e batteria). Le loro influenze sono da ricercarsi negli anni '80, e come potrebbe essere altrimenti?

I Liars hanno una visione sostanzialmente epicurea della musica, tanto funk e tanto movimento; ma la loro indole artistica li porta ad esplorare i lati più art-rock della new-wave. In sostanza molto ritmo e qualche colpo ad effetto.

Liars è variegato e cangiante quanto ormai siamo da loro aituati ad aspettarci, ma di fatto rimane un gradino sotto l'insuperato Drum's Not Dead. Vale la pena notare, però, che il binomio Liars & Drum's Not Dead segna di fatto una svolta qualitativa nella discografia del gruppo.
Seppur meno convincente, Liars mi pare avere un ventaglio di stili assai più disparato, alcuni dei quali inediti sui solchi fin qui incisi da questo gruppetto di New York.

Alcune tracce resteranno a lungo nelle scalette live, c'è da giurarci. Tra i pezzi migliori Sailing To Byzantium, un horror pop, barocco, in un lento crescendo ossessivo di tastierine vintage e chitarre ritmiche new wave. Rimango invece un po' stupito, lo devo ammettere, quando dallo sbrodolo primordiale sento emergere richiami a Dinosaur Jr., Plaster Casts Of Everything.

Aria furbetta e faccia da schiaffi si dipingono sui volti dei ragazzini "bugiardi" ,quando evaporano dalle casse riverberi shoegazer-gothic-new-wave che tanto fa Jesus And Mary Chain (Freak Out è ai limiti del plagio, Pure Unevil è sulla stessa falsariga, ma emergono questa volta i più annacquati Phoenix).

E' finita l'estate, i Liars in vacanza non ci sono mai andati, evidentemente.

Similar Artist: Sonic Youth, Killing Joke, The Fall, Wire
Rating:


Mp3:
Freak out

2 commenti:

PB ha detto...

Gran bel blog. Complimenti e grazie della visita. Resta Indie-Rock, mi raccomando ;-) Ciao. PB

fran_pi_ ha detto...

Non mollerò la linea indie, magari mi amplierò, ma non mollerò.

Grazie per i complimenti e per la visita, ha, sai che ora sei in gara pe un cd?!?!?!

Ciao e tieni botta anche tu con l'indie.