mercoledì, agosto 10, 2005

Khonnor - Handwriting

Khonnor
Handwriting (Type - 2004)

Vale la pena parlare ancora di Khonnor perché la wide ha finalmente reso reperibile il suo esordio, Handwriting, anche in Italia. E così, nell’ estate della noia ecco quello che non ti aspetti, il disco dell’ anno, quell’unica perla che vale la pena acquistare nel mare della mediocrità.

I suoi feedback e muri di chitarre rimandano direttamente a Jesus And Mary Chains, My Bloody Valentie e a qualche lavoro dei Piano Magic. Il ragazzo è uno carillon ambulante, alla tenera età di 17 anni sforna melodie dream-pop perfette, tuttavia la pulizia e l’ordine non sembrano rientrare nel suo patrimonio genetico, con buona pace di sua madre o di chi gli ripulisce la cameretta. Ogni canzone, infatti, è sporcata da strati di elettronica con effetto pseudo-lo-fi (in realtà hi-fi). Allineabile, oggi, alla rada schiera di coloro che “si fanno la musica che gli piace da soli”, vedi Xiu Xiu ed Ariel Pink.

Da segnare, scaricare, acquistare…. (per chi non lo avesse già fatto tempo fa).

Similar Artist: My Bloody Valentine, Piano Magic, Xiu Xiu
Rating:


Mp3:
Megan's present
A little secret

1 commento:

[Neubauten] ha detto...

Mi spiace che si vanno a sovrapporre i post:-\